Festival Internazionale del Giornalismo, “La Repubblica dei Selfie”

ImmagineContinuano i nostri reportage dal weekend passato al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia. Tra i tanti panel che abbiamo visto, uno dei più interessanti è sicuramente stato “La Repubblica dei Selfie”, a cui hanno partecipato il direttore del tg di La7 Enrico Mentana, l’opinionista Marco Damilano (autore, tra le altre cose, di un libro intitolato proprio “La Repubblica dei Selfie”) e una delle cofondatrici del Festival, Arianna Ciccone, moderatrice del confronto. Argomento protagonista del panel è stato proprio il rapporto tra politica e social network. I protagonisti dell’incontro hanno spiegato come sia cambiato, con il passare degli anni, il modo di comunicare con gli elettori da parte dei leader di partiti o movimenti.

“Esempio più ovvio è Matteo Renzi” dice Arianna Ciccone, “ma anche altri importanti personaggi della politica italiana, come Matteo Salvini o Beppe Grillo, sfruttano sempre di più Twitter o altri social network per comunicare”.
I social network hanno cambiato il modo di fare politica e la comunicazione tra politici ed elettori è diventata più diretta, ma, troppo spesso, povera di contenuti.
L’immediatezza del messaggio e la sua vasta diffusione ormai sembrano essere la chiave per raggiungere consensi e per ottenere visibilità. E così il modo e la forma del comunicare diventano più importanti del contenuto. 

“Renzi e Grillo sono fenomeni nuovi e vanno affrontati con strumenti nuovi, diversi da quelli tradizionali del giornalismo” afferma Damilano.
Anche i giornalisti dunque devono adattarsi, smarcarsi dai soliti cliché buonisti o ipocriti sull’uso sconsiderato o meno dei social network e puntare di più a una critica oggettiva di ciò che viene realmente comunicato. Siamo nel mezzo di una rivoluzione è si sente il bisogno di completare questo cambiamento sotto tutti i punti di vista.
Come afferma Mentana “Tre quarti della politica e tre quarti del giornalismo sono ormai sul viale del tramonto”.

Qui sotto potrete vedere un breve video che riassume uno dei passaggi salienti del panel.
Vi ringraziamo per averci seguito nel racconto di questa straordinaria esperienza perugina di Ammazzacaffè.

Alessandro Perrone

Lascia un commento