Come fermare il tempo

È questo il titolo del romanzo scritto da Matt Haig e letto da Neri Marcorè’ il 5 dicembre alla fiera “Più libri, più liberi”, svoltasi alla Nuvola.

L’attore, grazie alla sua mimica e soprattutto alla sua voce, è riusciti a far uscire dalla carta scritta la storia e a rendere completamente suo il personaggio.

Il romanzo di Haig, oltre a essere un richiamo all’eterna giovinezza, è soprattutto simbolo della lotta contro i nostri sentimenti, in una parola contro l’amore.

Un conflitto che anche i più grandi poeti hanno affrontato, dal padre della lingua italiana Dante Alighieri al precursore del pensiero rinascimentale Francesco Petrarca.

Durante la lettura potrete sorprendervi incontrando personaggi realmente esistiti, che grazie alle loro vite hanno fatto la storia che noi tutti conosciamo.

Il romanzo si può paragonare, come ci ha detto lo stesso Marcorè nell’intervista, a un film di fantascienza, come, ad esempio, la saga di “Ritorno al futuro”.

Uno dei tanti messaggi che quest’opera comunica è che forse “una vita più lunga non è sempre la scelta migliore”.

Riccardo Mariani

Lascia un commento