Il mondo a dieci anni

Molte cose possono cambiare in un anno. Soprattutto quando sei piccolo e tutto è nuovo. Questo è ciò che ho capito ponendo qualche semplice domanda alla bambina del precedente articolo “Il mondo a nove anni”, per capire se in questo nuovo anno qualcosa per lei è cambiato.  

Che cos’è il calcio e cosa ne pensi?

Il calcio per me è uno sport inutile. Per me fa schifo.

Chi è il presidente degli Stati Uniti?

Non vorrei sbagliare come l’altra volta… Trump.

Chi ha creato la terra?

Secondo me, Dio.

Qual è la cantante più popolare del 2018?

Quella che ha cantato una canzone che non mi ricordo. Quella di Titanic.

Quali sono state le cose più belle del 2018?

Quando sono andata a Canevaworld. Un parco acquatico in cui mi ha fatto ridere quando mia mamma ha fatto le foto a mio papà che sembrava un tronco.

Hai mai visto un film o un programma tv su Netflix?

Certo. Ma in che senso? No perché io in tv vedo solo quelli da grandi, e su Netflix quelli per bambini, ma non per bambini troppo piccoli però. Ah un film. Mowgli, il film, quello da grandi.

Quest’anno ci sono state le elezioni politiche. Ne sai qualcosa?

Uh, no non ne so niente. Io so solo che nel 2018 sono stati eletti Salvini e Di Maio, o forse nel 2017, non si sa. Sono due deputati.

Tu pensi qualcosa al riguardo?

Da quello che mi ha detto papà, Di Maio è un pò meno peggio di Salvini.

Adesso ti dico il nome di una persona, se la conosci mi dici chi è e cosa ne pensi, se non la conosci mi dici chi pensi che sia. Chiara Ferragni.

Chi? Chiara Ferragni? Sembra ragni. Ma può essere una cantante.

I Beatles.

Ah sì, li conosco! E… solo John Lennon che gli hanno sparato. Ma sono dei cantanti.

David Bowie.

Ah! L’ex cantante preferito di mia mamma. Dice che lo è ancora, ma secondo me no. So anche che è morto nel 2016.

Kennedy.

Ah, no stavolta.. quando avevo risposto a quella domanda avevo detto che era una femmina ma ora so che è un maschio. Però senza sbagliarmi mi ricordo che era un presidente, di non so chi, sembrava della Bretagna…

No, degli Stati Uniti!

No, non scriverlo!

Perché nel tempo qualcosa può non piacerti più?

Perché.. gli anni cambiano. Passano. Si cambia. Come a mia mamma a cui piaceva David Bowie e ora non più. Ho un domanda io, ma perché sbagli la pronuncia di Bowie?

Hai mai letto una rivista o un giornale?

Allora. Ho cominciato a leggerlo in quinta perché il maestro ce li fa ritagliare e ci fa scrivere l’argomento che ci interessa di più ma quando abbiamo finito io li butto. Perché non mi piace leggerli ma lo devo fare per forza.

L’argomento più noioso che ti ha assegnato?

Quello del Natale. Perché infatti proprio c’erano le vacanze di Natale. Io me ne sono approfittata e invece di farlo l’ho lasciato. Ma se poi lui viene a saperlo? Visto che lo fai su google lo può vedere.

È anonimo, non lo sa che sei tu.

Speriamo..

Lo so che ti annoio con queste domande, ma Virginia Raggi?

Ah, oddio. Però mamma mia! Cioè, visto che la maestra di storia geografia, arte, e cittadinanza e costituzione e musica, musica senza suonare strumenti, ce l’ha spiegato mille volte. E.. come si chiamava scusa? Ah Virginia Raggi, è la sindaca di Roma.

Dove va a finire l’immondizia?

Mh, l’immondizia va a finire, spero, in una buca e poi viene disintegrata. Spero però.

Qual è il più grande regista del mondo?

Tu (ride).

Solo perché non ne conosci un altro?

No no, conosco un altro, se non sbaglio Saverio Costanzo. Lo conosco perché ho visto L’amica geniale.

Cosa pensi di un uomo che è innamorato di un uomo, o di una donna che è innamorata di una donna?

Se una femmina si fidanza con una femmina sarebbe lesbica. E un maschio con un maschio sarebbe gay. Normale, come tipo un uomo che sta con una donna.

Tutti la pensano così?

No, perché tipo i miei nonni per loro non è giusto. Perché non lo so.

Se te lo chiedessero, parteciperesti a Sanremo?

No. So che cos’è ma non mi va tanto… non l’ho visto quello degli anni scorsi.

Come fai a sapere che sei nata dai tuoi genitori?

Mi fido di loro che me lo dicono

Roberto Saviano, ti dice qualcosa?

Niente, mi viene solo il nome. No perché c’è un ballerino che si chiama Roberto Bolle.

Che cos’è la mafia?

La mafia c’è anche un titolo che si chiama “La mafia uccide solo d’estate”. Comunque è un gruppo di ladri.

Quindi la droga? La porta qualcuno nel mondo, chi?

Può essere mangiata, respirata, e può uccidere ed è una polvere che te la fa mangiare o respirare tante volte e ti fa uccidere. Ahh, la portano i mafiosi. Allora i mafiosi stanno nella drogheria?

Questi mafiosi, sono ladri o portatori di droga?

Tutti e due.

Come fanno a portare la droga?

La nascondono. Tipo sotto le scarpe. Tipo a volte alcuni portano la caldaia e la mettono dentro alla caldaia. Oppure dentro i vestiti.

Ciro Di Marzio chi è?

Allora, Ciro? Ciro mi viene da pensare che è il primo imperatore persiano che si chiamava Ciro il grande. Una domanda che vorrei chiedere è perché non l’hanno chiamato Ciro Magno perché Magno significa grande. Infatti no, si chiamava Ciro il grande.

Ma quindi Ciro Di Marzio chi è?

Uno scrittore o un regista.

Adesso in quest’ultima domanda puoi dirmi quello che vuoi. Scegli tu.

Posso scrivere io?

Certo.

Gattogattogattogattogattogattogattogattogattogattogattogattogatto.

Margherita Agostini

Lascia un commento