Il mondo a nove anni

È difficile ricordare quei tempi in cui eri un bambino spensierato e ingenuo. Mamma e papà erano i proprietari della tua vita. Tutte le faccende, gli impegni, i problemi all’ordine del giorno di un adulto erano inimmaginabili nella tua testa. Nessuna decisione importante da prendere. Il futuro solo un miraggio lontano.

Ma a quelle domande che per qualunque adulto possono sembrare banali, come reagirebbe un bambino? È ciò che ho voluto sperimentare con l’aiuto di una bambina di nove anni, che si è prestata felicemente a un breve questionario.

Partiamo da una domanda semplice, che cos’è e cosa pensi del calcio?
Il calcio è un campo dove giocano con la palla e la regola è che non devi toccarla con le mani. Ma alle bambine non gli piace.
A tutte le bambine o solo ad alcune?
Ad alcune femmine che a volte non vedono film romantici.
Lo conosci Francesco Totti?
Si, ma lo immagino come un brutto uomo, perché non mi piace il calcio.
Sai che cos’è una serie tv?
Sì, è un canale dove fanno dei canali di seguito degli stessi personaggi. Per esempio le Winx.
Chi ha creato la terra?
In modi religiosi, Dio. Mentre, in modi scientifici, il Big Bang.
Tu in quale di questi modi credi?
Io ho un miscuglio nella testa. Dio ha creato il Big Bang, e così la terra con sopra i dinosauri.
Chi è il presidente degli Stati Uniti?
Sergio Mattarella.
Qual è il suo ruolo?
È un sindaco della città che da regole ma non comanda le persone.
E invece Kennedy chi è?
Questo proprio non lo so, ma credo che sia una femmina.
Chi è, secondo te, la cantante americana più famosa del mondo?
LP.
Perché?
Perché è l’unica che mia mamma conosce.
Qual è la cosa più bella che hai studiato a scuola?
Dolmen e Menhir.
Che cos’è il cinema?
Il cinema secondo me è un teatro vivo senza personaggi vivi.
Chi ha creato il cinema?
Non l’ho ancora studiato, ma lo studierò a Storia perché là studiamo tante cose.
Che cos’è un social network?
Mi sembra che è un’applicazione del telefono.
Ne conosci una? Se si, quale?
Non ne conosco nemmeno una.
Facebook che cos’è?
Un’app che ti puoi connettere con gli altri senza vederti in faccia.
Qual è il tuo canale tv preferito?
Netflix.
Perché?
Puoi scegliere ogni canale che vuoi e la tua puntata preferita.
Qual è la cosa che preferisci in tutto il mondo?
I gatti e le Winx.
Come sei nata?
Dovevo nascere il primo Dicembre ma sono nata il quattordici Novembre 2008.
Ma come hai fatto a nascere?
Sono nata stranamente strana, perché sono strana e sono nata il pomeriggio perché ero frettolosa. Sono nata dalla pancia di mamma.
Sei sicura che era di mamma e non di papà?
Certo. Sono certa perché i maschi non hanno mai la panciona, solo quando mangiano tanto e si ingrassano.
Quando sei nata eri come sei adesso?
Di bellezza no, ma di cattiveria si.
Che cos’è il sorriso?
Il sorriso è un’espressione con la bocca divertente che ti fa ridere, ma non confonderti con il broncio, che sarebbe il contrario della faccia sorridente.
Che cos’è un articolo?
L’articolo può essere in due modi: il primo è che fai un’interrogazione a una persona come un interrogatorio. Mentre il secondo significato è degli articoli determinativi e indeterminativi.
Perché rispondi a queste domande che ti sto facendo?
Perché me lo hai chiesto tu e ti ho dato l’idea io.
Ti è piaciuto rispondere alle domande?
Sì.
Adesso, in quest’ultima domanda puoi dirmi quello che vuoi. Scegli tu.
Il mio colore preferito è il turchese e il fucsia. Il turchese perché mi piace il blu. E invece il fucsia perché è il colore preferito di una Winx chiamata Musa. Il mio animale preferito è il gatto e tutti i suoi felini.

Parole innocenti, infantili e spensierate di una bambina di nove anni, che mi portano a pensare quanto la mente dei bambini viaggi in un universo completamente differente da quello dei nostri pensieri quotidiani.

 

Margherita Agostini

Lascia un commento