Viaggio a sorpresa

C’è chi progetta la propria estate a settembre, chi non pensa ad altro fino a giugno e chi si ritrova a maggio senza sapere ancora dove andare.

Girando per la rete si trovano milioni di pacchetti vacanza super economici che promettono il massimo relax ed è proprio l’estate scorsa che ho trovato la soluzione giusta!

Il post diceva così “Flykube: viaggia senza conoscere la destinazione o le date fino a due giorni prima!”

Da amante dell’avventura non avrei potuto far finta di niente, così sono andata subito a informarmi scoprendo che con soli 400 euro sarei partita per cinque giorni per una destinazione sconosciuta con incluso volo e hotel!

All’interno del sito ci sono altre tantissime scelte ancora più economiche come la “destinazione a sorpresa”, con 150 euro passi tre giorni in una delle città più belle d’Europa. I giorni li scegli tu e puoi scartare tre mete, che hai già visitato, ovviamente ogni cosa in più che vuoi conoscere fa aumentare il prezzo del biglietto. Dopo aver fatto la prenotazione, quattro giorni prima della partenza ti verrà comunicato il luogo e tutto ciò che c’è da sapere sulla tua vacanza.

Se si seleziona, invece, la “multidestinazione” si ha la possibilità di trascorrere tre giorni e due notti in ciascuna destinazione, si sceglie il periodo e con 299 euro si ha la possibilità di visitare due città Europee in cinque giorni!

Appena scoperto questo sito, io e una mia amica ci siamo avventurate in questa nuova esperienza e così quattro giorni prima la nostra partenza ci è stato comunicato, via email, che la destinazione sarebbe stata Barcellona! Il 2 agosto ci siamo imbarcate sull’aereo e in serata eravamo già in hotel. L’ unica cosa che non ho molto gradito è stata la posizione dell’hotel, troppo distante dal centro, ma vicinissimo alla stazione metropolitana; d’altronde non potevamo aspettarci di meglio, dato il costo dell’intera vacanza.

Abbiamo passato cinque giorni sotto il sole di Barcellona, tra spiagge, paella e sangria, ma soprattutto la brocca d’acqua gelata con la frutta dentro che ci servivano ogni volta che entravamo in albergo e che ci salvava dal caldo!

E’ una soluzione di viaggio per chi ha un minimo di sette giorni di vacanza e vuole spendere poco, per chi riesce ad adattarsi facilmente e non ha delle esigenze specifiche, ma soprattutto per chi vuole vivere un’avventura indipendentemente dalla destinazione!

Per questa estate non pensate troppo a dove andare, lasciatevi trasportare dal caso per vivere un’esperienza completamente diversa!

Silvia studia alla “Scuola Internazionale di Comics” per diventare illustratrice professionista. Nel tempo libero ama leggere, scrivere, ascoltare musica ma soprattutto disegnare!

Lascia un commento