Pomezia Light Festival, la città che rinasce dalla luce

Luce, architettura, musica, in una sola parola: arte. Sono gli ingredienti del Pomezia Light Festival, la manifestazione di light art, giunta alla seconda edizione, dedicata alla luce in tutte le sue forme e su tutte le forme: quelle degli edifici di Pomezia, che da questa sera fino a domenica prenderanno vita grazie ai giochi luminosi, alle installazioni video e alle mostre multimediali di 27 artisti da tutto il mondo. 15 opere per riappropriarsi dello spazio cittadino, che oltre a svolgere il ruolo di luogo funzionale al vivere comune diventa anche lo spunto per creare e diffondere l’arte.

Il tema di quest’anno è infatti la Smart City, la città intelligente in cui architettura, cittadinanza e arte si fondono in modo armonioso creando un luogo ideale per vivere e far vivere. La manifestazione è organizzata da Opificio, un collettivo culturale, nato dal laboratorio teatrale Officina del Cine Tv Rossellini, che fa dell’esplorazione di linguaggi e forme d’arte il suo obiettivo principale. La stessa attitudine che sta alla base delle opere sparse per le vie di Pomezia, a partire dal centro, in piazza Indipendenza, divise in tre sezioni: AroundTheCity, dedicata agli interventi di digital performance, light art e light design sugli edifici della città; EyesUpTower, che raccoglie le proposte di video mapping sulla Torre Civica di Pomezia; FunAtBeach, lo spazio per live performance, live cinema e VJing.

Oltre alle opere luminose, che verranno accese ogni sera a partire dalle 21.30, durante la giornata e il pomeriggio ci saranno degli incontri con personalità del mondo artistico. Quelli previsti per domani vedranno protagonisti Daniela De Angelis, che ci parlerà dell’affresco scomparso di Ferruccio Ferrazzi dedicato alla città di Pomezia, e Roberto Renna, docente del Cine Tv Roberto Rossellini, con un incontro dedicato a “li diversi linguaggi” della televisione italiana.

Noi di Ammazzacaffè saremo a Pomezia per tutti e tre i giorni della manifestazione per non farvi perdere nulla. Quindi seguitici qui sul blog ma anche su Facebook, Twitter e Instagram. Il nostro consiglio rimane ovviamente quello di fare un salto a Pomezia per scoprire, osservare e provare le opere artistiche. Scoprire, osservare e provare la luce che dà vita alla città.

Lascia un commento