La funzione rosa

In celebrazione del gentil sesso, ho deciso di cimentarmi nella replica (sotto forma di composizione di curve di funzioni matematiche) del simbolo internazionale del genere femminile.

Indipendentemente dai valori arbitrari che assegniamo ai parametri ‘k’, ‘w’, e ‘t’ la figura comparirà sempre con le stesse proporzioni sul piano cartesiano. A variare saranno solo la sua dimensione e la posizione relativamente agli assi.

Il valore di ‘r’ dipende interamente da quello che diamo ai tre sopracitati. L’unica sua utilità è di snellire leggermente il testo delle funzioni.

In caso foste curiosi di verificare se è tutto corretto basterà inserire in una calcolatrice grafica quanto scritto sotto. Per assegnare valori ai parametri basta inserire, per esempio, ‘k=3’.

Lascia un commento