The Owl House

“The Owl House”, in italiano “La casa del gufo”, è una serie animata Disney di genere fantasy, uscita nel 2020.

La storia è quella di una ragazza di nome Luz, amante del fantasy, sia dei film che dei libri, inventa delle storie considerate strane, e a causa di questo non viene accettata nel mondo degli umani, perché considerata “stramba”. Un giorno, Luz attraversa una porta magica e si ritrova nel regno delle Isole Bollenti. Qui incontra Eda, la strega più potente di tutte le isole, e il suo compagno King, il Re dei demoni, almeno lui così crede.In questo mondo la ragazza incontra tanti personaggi, tra cui la sua amica Willow e il suo amico Gus; grazie a loro incontrerà Amity, di cui parleremo tra qualche paragrafo.Ho apprezzato molto questa serie, anche per i disegni, che sono fatti davvero bene, con uno stile particolare. 

La storia poi mi ha colpita particolarmente: ho trovato molto interessante il fatto che la protagonista voglia diventare una strega a tutti i costi, nonostante sia umana e, soprattutto, mi ha incuriosito il modo in cui lei pratica la magia, modo che non avevo mai visto prima: disegnando dei Glifi magici su un foglio e toccandolo pratica la magia, questi Glifi hanno dei disegni diversi a seconda di quale incantesimo vuole lanciare. Ho molto apprezzato anche che, nonostante tutti gli eventi brutti nel corso della storia, i personaggi restano uniti.

Ora vorrei approfondire di più i personaggi, incominciando dalla protagonista Luz: è una ragazza molto tenace e divertente, che ha un bellissimo rapporto con Eda, la strega che le insegna la magia. Ho apprezzato sia la caratterizzazione del personaggio che il doppiaggio italiano, perfetto a rappresentarla.

Parliamo di Eda: come già detto, è una strega molto potente, ma ha un grande problema: una maledizione per cui diventa un gufo dagli occhi neri, incapace di riconoscere le persone, che siano cari o meno. Fin dal primo episodio appaiono evidenti sia la sua indipendenza, che il suo senso di protezione verso Luz. È perfetta e adeguata anche la voce italiana.

Finalmente parliamo di uno dei miei personaggi preferiti: Amity. Ciò che maggiormente colpisce è la sua bisessualità e ci terrei a dire qualcosa su questo: quante volte vi è capitato di trovare un personaggio bisessuale in un film/una serie animata Disney? A me sinceramente non è mai successo; Amity dimostra chiaramente i suoi sentimenti per Luz.

Questa è una cosa che ho davvero apprezzato, perché è particolarmente raro trovare ragazze che si innamorano di ragazze, o ragazzi che si innamorano di ragazzi, nelle serie d’animazione. Questo per me è un grande traguardo per la comunità L.G.B.T. 

Inoltre, lei è fantastica: è la classica ragazza presuntuosa e prepotente, amica dei ragazzi più popolari, e succube dell’autorità dei genitori. Adoro il rapporto che instaura con la protagonista.

Arriva King, il Re dei demoni, il compagno di Eda: ho apprezzato molto questo personaggio, perché pur essendo la solita macchietta comica, il già visto animale da compagnia, assume una grande importanza all’interno della storia.

Infine c’è Willow, l’amica di Luz: personaggio piuttosto banale, a tratti scontato, la solita ragazzina bullizzata, perché inferiore alle altre compagne streghe; ma, tutto sommato, non mi è dispiaciuta.

Devo ammettere che mi sono divertita a fare questa recensione, anche perché è la prima che scrivo. Spero di aver stimolato qualcuno di voi a guardare questa serie, la consiglio soprattutto a chi ama il genere fantasy e l’animazione. La storia può sembrare noiosa all’inizio, ma poi, siatene certi, ve ne innamorerete!

Lascia un commento