Ammazzacaffè
Scriviamo cose, intervistiamo gente

Lettera al mio mister

da 1 Mar 2022Culture, In primo piano0 commenti

Caro Mister,ti chiederai come mai ti sto scrivendo queste righe, non potrai leggerle purtroppo. Ma semplicemente vorrei dirti che “mi manchi”, solita frase stupida. Il fatto che non ho mai potuto salutarti quel maledetto giorno, sono andata dall’altra parte di Roma per fare un’amichevole che neanche è stata giocata e mi hanno vietato di andare ad allenarmi con la serie A2. Esco dallo spogliatoio e arriva quel messaggio che speravo di non leggere mai, “il mister se n’è andato”, i pianti che mi sono fatta. Tu hai creduto in me sempre. Mi chiamavi ogni volta per allenarmi con la prima squadra, e mi ringraziavi. Mi ricordo il 6 gennaio 2020, io stavo giocando con l’under 19 e tu sei venuto a vedermi, mi ricordo che mi hai fatto anche i complimenti. Ma il ricordo più bello è stato quando abbiamo avuto un’amichevole con il Perugia, mi hai fatto giocare e ho sentito la tua fiducia sulle mie spalle e ancora la sento quando entro in campo a giocare. Quando vinco le partite con la mia nuova squadra, guardo verso l’alto e tiro un bacio per te, so che tu mi guardi dall’alto. Grazie per avermi fatto crescere, sia nello sport sia a livello umano.Ti voglio davvero bene.

Rachele

Rachele Fabiani

Rachele Fabiani

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ammazzacaffè è un laboratorio di comunicazione digitale che unisce studenti da tutta Italia in uno luogo virtuale dove scoprire, discutere e condividere informazione con uno sguardo sul presente dal futuro.

Altri articoli

Amarsi

Amarsi

Quando si parla di “amore”, solitamente si parla dell’amore verso gli altri mentre...