Lettera alla me del futuro

Ciao Silvia,
tranquilla non è un episodio di “13 Reason Why”, è solo la me del presente che parla a una me del futuro.

Ogni tanto ne abbiamo bisogno, noi esseri umani, di parlarci a tu per tu per ricordarci chi siamo, per restare sempre con i piedi per terra.

Scrivo a una me che forse non sa ancora dove sbattere la testa per tutti i progetti che vorrebbe realizzare, ti dico fai un respiro profondo e rallenta.

Avrai passato tutta la tua vita con la paura di non riuscire a viaggiare abbastanza, di non leggere i libri che ti eri promessa di comprare, di non aver ballato nelle sere in cui ne avevi voglia, di non aver detto a tuo padre “ti voglio bene” tutte le volte che volevi, di non esserti buttata con il paracadute per colpa della famosa frase “soffro di vertigini”, alla quale non credi nemmeno tu. Starai sul divano pensando a tutte le cose che devi ancora fare, ma la diciannovenne che sei in questo momento, crede che tu debba passeggiare e non correre, perchè ogni cosa ha il suo tempo.

Mi raccomando, negli anni a venire evita uomini complicati o misteriosi, tu hai bisogno di semplicità, di sentirti amata e circondata da positività. Cerca quella persona simile a te ma anche completamente diversa, che ti faccia ridere e con la quale ti sembrerà di stare sulle nuvole. Perchè ci sono troppe persone che continueranno a dirti che il vero amore non esiste: tu ricordati che non stai cercando qualcuno senza il quale non riusciresti a vivere ma qualcuno che cammini al tuo fianco, perché tu sei forte anche da sola.

A trent’anni torna dal tuo primo amore e digli tutto quello che provavi per lui durante gli anni del liceo, di quanta difficoltà hai avuto a cercare una persona che ti facesse dimenticare quel sentimento così forte, di tutte le telefonate e le parole spese per lui che non si meritava nemmeno un briciolo di quello che provavi.
Reincontrandolo, ringrazialo. Devi a lui se ora sai bene cosa non stai cercando in un uomo!

Non aver paura della solitudine, la miglior persona che tu possa avere vicino sei tu, quindi accettati per come sei e non cambiare per chi non ti apprezza veramente.

Silvia, spero che riuscirai a viaggiare perché ora è davvero questo il tuo più grande desiderio; non scordarti della bambina che hai dentro perchè sarà proprio lei a farti sognare in grande. Avvicinati a tutte le persone che ti fanno stare bene e allontana quelle inutili.
Ma soprattutto disegna! Disegna fin quando le tue dita te lo permetteranno, perchè ne hai bisogno.

Sei sempre stata quella saggia e responsabile ma è ora di fare qualche pazzia e uscire dagli schemi.
Divertiti e continua a ridere sempre, perchè la vita è una. Fai di tutto per non avere rimpianti.

Infine ti auguro di vivere una bella vita e di essere soddisfatta anche degli errori, perchè ti avranno portata dove sei ora, e se non sei contenta guardati intorno.
Forse è il momento di cambiare pagina!

3 risposte a “Lettera alla me del futuro”

  1. Ciao Silvia,
    ho trovato quasi per caso questo post. Quasi per caso perchè in realtà era proprio quello che stavo cercando.
    In questi giorni ho molto pensato a cosa succederà dopo, al futuro, al dopo la crisi e ho iniziato un progetto di raccolta di lettere verso se stessi del futuro.
    Un futuro prossimo, mi auguro, il futuro che saremo chiamati a costruire quando potremo e dovremo cercare di tornare alla normalità.
    Quali sono le nostre aspettative e i nostri timori, ma anche cosa stiamo vivendo, come possiamo andare avanti.
    Queste le domande che mi pongo e che sto chiedendo alle persone che conosco.
    Il formato è appunto una lettera indirizzata ai se stessi di domani, l’obiettivo e raccoglierle e pubblicarle day by day su un blog.
    Per noi che scriviamo e per chi legge.
    Se ti potesse far piacere questo il link del blog: https://weekendepioggia.blogspot.com/
    Ho appena iniziato e cerco gente che abbia voglia di mettersi in gioco con la propria storia, se vuoi mandarmela sarò felice di pubblicarla.
    Grazie mille e complimenti per il post

    1. Cara giada del futuro spero che tu abbia espresso tutti i tuoi sogni e spero che tu abbia trovato l amore della tua vita spero che tu sia dimagrita e spero che ti sposerà e avrai dei magkifici figli non mollare mai. Giada 26 maggio 2020

    2. Cara futura me,
      Come stai? Sono io la te del passato, adesso ho 14 anni e sono nel divano insieme alle mie bff.
      Chissà come sarai diventata, chissà se avrai tanti soldi, chissà se ti sarai comprata in poche, chissà se la tua babbitudine sarà sparita (verdiana di no) (anche Amelia).
      Chissà se sei fidanzata, chissà se avrai rifatto il naso, chissà se avrai il septum, chissà se hai figli, chissà se hai già perso la verginità, chissà se sei felice o triste. Sappi che io voglio solo dirti che spero che tu (io) sia migliorata perché come sei adesso babba proprio non va. Ma ricordati che se sei babba è colpa della dottoressa che ti ha buttato a terra da nana.
      Chissà se tu mamma ti avrà fatto qualcosa, chissà se massimo si è sposato con Laura, chissà se avrai tante amiche, o magari poche, chissà se sarai ancora viva,chissà se avrai un telefono nuovo buono.
      Ti auguro di essere cambiata al meglio e di essere soddisfatta di quello che sei e fai.
      Baciones la te del futuro.
      Salutami il mio fidanzato se ci sarà. ❤️

Lascia un commento